news

Wind-3 Italia. La fusione al vaglio Antitrust Ue

wind-3 italia. la fusione al vaglio antitrust ue

Wind-3 Italia. La fusione al vaglio Antitrust Ue

9 febbraio 2016

L’Antitrust Ue deciderà il prossimo 11 marzo se consentire a Ck Hutchison HoldingsVimpelcom di unire le loro rispettive controllate italiane 3 Italia e Wind.

L’accordo è sotto la lente delle autorità europee, perché la riduzione degli operatori mobili da 4 a 3 in Italia potrebbe provocare un aumento dei prezzi.

Wind e 3 Italia sono rispettivamente il terzo e il quarto operatore mobile italiano e dalla loro integrazione nascerà una joint venture con oltre 31 milioni di clienti mobili e 2,8 milioni nel fisso (di cui 2,2 milioni broadband) ed efficienze in termini Capex e Opex  di oltre 5 miliardi di euro.

Stando ai dati Agcom (che fanno riferimento a dicembre 2014), l’operatore nato dall’unione tra Wind e 3 Italia controllerebbe il 33,6% del mercato, andandosi a collocare in testa al mercato mobile italiano prima di Tim (32,2%) e Vodafone (27,1%).

 

Quanto ai ricavi legati ai servizi mobili, tuttavia, nel 2014 quelli di Wind si sono attestati a 2,98 miliardi, e quelli di 3 Italia a 1,4 miliardi, mentre quelli di Tim sono stati pari a 4,6 miliardi di euro e quelli di Vodafone a 4,4 miliardi di euro.

Le altre news

A WEST POINT IL PRIMO CORSO UNIVERSITARIO TENUTO DA UN DOCENTE ROBOT

INTELLIGENZA ARTIFICIALE A LAVORO: I ROBOT NON FANNO PIÙ PAURA. AUMENTA LA RICHIESTA DI COMPETENZE 4.0

ANCHE IN ITALIA IN CRESCITA LE STARTUP INNOVATIVE

SOLO IL 35% DELLE IMPRESE ITALIANE RITIENE ADEGUATE LE COMPETENZE TECNOLOGICHE DISPONIBILI PER LE PROPRIE NECESSITÀ

PROSEGUONO I RILANCI ALL´ASTA 5G

BANDA ULTRALARGA: L´OBIETTIVO È FAR CAPIRE LE OPPORTUNITÀ PER I TERRITORI

UNICATLC DÀ IL VIA AL PROGETTO DI INTERCONNESSIONE FONIA ALLA RETE TELECOM ITALIA. CON IL SUPPORTO DI CONNECTING PROJECT

AL VAGLIO DELLA UE UNA NUOVA NORMATIVA SUL COPYRIGHT: MINACCIA ALLA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE?

CONNECTINGLAB. AL VIA L´EDIZIONE 2018 HAPPYROBOT

SIXCOMM E CONNECTING PROJECT ANCORA INSIEME IN NOME DELL´INNOVAZIONE TECNOLOGICA

TIM: AL VAGLIO DEL GOVERNO IL PROGETTO DELLO SCORPORO DELLA RETE.

RIFORMA EUROPEA TLC: LICENZIATO IL NUOVO CODICE

LA COMMISSIONE INTERCONNESSIONE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO APRE IL TAVOLO TECNICO CHIESTO DA CONNECTING PROJECT PER LA MODIFICA ALLA ST 769.

UN POMERIGGIO DA OSCAR: LA FESTA FINALE DI YOUNGVIDEOMAKERS

SPORT E RESPONSABILITÀ SOCIALE: AL VIA IL “TENNIS PROJECT”

YOUNGVIDEOMAKERS. QUARTO GIORNO: INQUADRATURE E RIPRESE

YOUNGVIDEOMAKERS. TERZO GIORNO: LA RECITAZIONE

YOUNGVIDEOMAKERS. SECONDO GIORNO: STORYTELLING E STORYBOARD

YOUNGVIDEOMAKERS. PRIMO GIORNO: LA COMUNICAZIONE

CONNECTING PROJECT PER IL SOCIALE. AL VIA IL CORSO YOUNGVIDEOMAKERS

FLESSIBILITÀ NELLE TLC. L´OPINIONE DI LUCA CECCHI - AU DI CONNECTING PROJECT

IL CONSENSO DEL CLIENTE PER LE MODIFICHE NON SERVE. CONTRATTI TLC.

ERICSSON-CISCO: SEMPRE PIÙ FORTE LA PARTNERSHIP SU MOBILE-WIFI

WI-FI: IL GOVERNO HA UN PIANO PER CONNETTERE L´ITALIA

L´ITALIA MIGLIORA SUL FRONTE DELL´OFFERTA DIGITALE

LA DATA ECONOMY È ARRIVATA, ED È QUI PER RESTARE

MERCATO DEL ICT ANCORA IN CRESCITA

CON IL NOSTRO OPERATORE INTERNET VOLA

RELAZIONE ANNUALE DELL´ANTITRUST: CONCORRENZA PER LE RETI IN FIBRA OTTICA

TELEMARKETING: A LONDRA BASTA UN SMS PER BLOCCARLO, E IN ITALIA?

TELECOM-METROWEB: ACCORDO RISERVATO, MA A TELECOM MANCA APPOGGIO POLITICO

L´ICT ITALIANO IN CRESCITA

SOCIAL MEDIA WEEK MILANO 2016: TECNOLOGIA INVISIBILE

IL MERCATO ICT MOSTRA UN SEGNO POSITIVO. L´ANALISI DI ASSINFORM 2015

BANDA ULTRALARGA: IL PIEMONTE PUNTA SULLE ZONE "A FALLIMENTO DI MERCATO"

BANDA ULTRALARGA: SITUAZIONE COMPLESSA TRA TELECOM ED ENEL E IL GOVERNO LA COMPLICA

FIBRA OTTICA: AL VIA IL PIANO ENEL PER LA BANDA ULTRALARGA

L´AGCOM BLOCCA L´AUMENTO TARIFFARIO SUL FISSO PREVISTO DA TIM

TELECOM ITALIA, ENEL E FIBRA OTTICA PUBBLICA: LO STATO STA INTERVENENDO TROPPO?

IMPORTANTE. ENTRATO IN VIGORE IL DECRETO FIBRA OTTICA: TUTTE LE NOVITÀ

BANDA ULTRALARGA IN ITALIA: POTREMMO ESSERE I PRIMI IN EUROPA

RAPPORTO SIRMI: LE TLC MOBILI TRAINANO TUTTO IL SETTORE ICT.

PIANO SVILUPPO E COESIONE 2014-2020: A BREVE ACCORDO CON LE REGIONI

connecting project

Partita IVA IT02860450549